Martedì 27 novembre 2012

Con La Provincia di Lecco
il libro sulla Coppa Anglo-Italiana

LECCO - “Lecco 1977. Volti di una storia Anglo-Italiana” è il libro di Emmanuele Michela, che racconta le storie dei blucelesti che nel ‘77 conquistarono la Coppa Anglo-Italiana. E' in edicola in abbinamento a “La Provincia di Lecco”.

Il modo migliore per festeggiare il centenario del Lecco, ricordando il successo più prestigioso e al tempo stesso più estemporaneo della storia del club lariano. 18 ragazzi, una squadra di pallone. Gente che pratica il calcio semiprofessionista della Serie C degli anni Settanta, altissimo come livello di gioco in quel periodo, ma tanto distante dalle troppe attenzioni dei sontuosi campi della massima serie.

Un piccolo club figlio della provincia italiana del secondo dopoguerra, il Lecco, che per uno strano scherzo del pallone, si trova a partire nel '77 per l'Inghilterra, a giocarsi un trofeo dal nome mitico: la Coppa Anglo-Italiana.

Dal desiderio di scoprire e raccontare il fascino di questa avventura è nato il libro, che ricostruisce la vittoria della squadra lariana nel trofeo Italo-Inglese, unico successo (insieme alla Coppa Italia, conquistata sempre in quell'anno) che i blucelesti possono annoverare nel loro secolo di storia.

Non soltanto cronaca e tabellini in queste pagine, ma tanti aneddoti, vicende e immagini che raccontano la stranezza di questa trasferta. Gli occhi affascinati di quei ragazzi, tanti addirittura al primo viaggio all'estero, di fronte ad un mondo a loro sconosciuto

A sette di questi protagonisti sono dedicati altrettanti profili: sette storie nella storia, che offrono un interessante spaccato del calcio di provincia italiano.

Titolo: Lecco 1977. Volti di una storia Anglo-Italiana Autore: Emmanuele Michela Prefazione: Roberto Perrone Editore: Lecco Sport Web Pagine: 128 Prezzo: 4,80 € + prezzo del quotidiano

m.corti

© riproduzione riservata

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare